Farmacovigilanza

Cos’è la Farmacovigilanza?
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce la Farmacovigilanza come quella scienza ed attività relative all’individuazione, valutazione, comprensione e prevenzione degli effetti avversi o di altri problemi correlati ai farmaci.

Cos’è una reazione avversa?
"Una reazione avversa è un effetto nocivo e non voluto conseguente all’uso di un medicinale.

  • conformemente alle indicazioni contenute nell’autorizzazione all’immissione in commercio,
  • agli errori terapeutici,
  • agli usi non conformi alle indicazioni contenute nell’autorizzazione all’immissione in commercio, incluso il sovradosaggio, l’uso improprio, l’abuso del medicinale,
  • nonché associato all’esposizione per motivi professionali.”

Cosa fare nel caso pensiate di aver avuto una reazione avversa da un farmaco
Per prima cosa contattate il vostro medico curante, informandolo di cosa è avvenuto.
Nel caso vogliate anche segnalare quanto accaduto vi preghiamo di seguire le indicazioni seguenti.

La segnalazione
La segnalazione degli effetti indesiderati contribuisce a far acquisire più informazioni sulla sicurezza dei medicinali. Risulta quindi estremamente importante raccogliere il maggior numero di informazioni sulle reazioni avverse da farmaci e sul loro utilizzo non appropriato.

La segnalazione spontanea di sospette reazioni avverse può essere effettuata sia dai cittadini che dagli operatori sanitari, nei tempi e nei modi stabiliti dalla normativa vigente, ai rispettivi responsabili di Farmacovigilanza degli Ospedali o delle Aziende Sanitarie Locali di appartenenza, che provvederanno ad inserirle nella banca dati nazionale delle reazioni avverse da farmaci definita “Rete Nazionale di Farmacovigilanza”.

Pazienti

Le comunicazioni possono essere effettuate:

- direttamente online sul sito dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) www.vigifarmaco.it seguendo la procedura guidata;

- tramite apposito “Modello di scheda per la comunicazione di effetti indesiderati dal cittadino” che può essere scaricata dal sito dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) a questo indirizzo:
http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/tipo_file07d6.pdf
Tale modulo compilato e firmato deve poi essere inoltrato al Responsabile di Farmacovigilanza della Struttura sanitaria di appartenenza del segnalatore. La lista aggiornata dei Responsabili di Farmacovigilanza delle diverse strutture sanitarie suddivisa per regione può essere trovata a questo indirizzo:
http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili

Operatori sanitari

Le comunicazioni devono essere effettuate:

- direttamente online sul sito dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) www.vigifarmaco.it seguendo la procedura guidata;

- tramite apposita “Scheda di segnalazione di sospetta reazione avversa” che può essere scaricata dal sito dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) a questo indirizzo:
http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/tipo_filecb84.pdf
Tale scheda compilata e firmata deve poi essere inoltrata al Responsabile di Farmacovigilanza della Struttura sanitaria di appartenenza del segnalatore. La lista aggiornata dei Responsabili di Farmacovigilanza delle diverse strutture sanitarie suddivisa per regione può essere trovata a questo indirizzo:
http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili

Per ulteriori approfondimenti sulla Farmacovigilanza: