Agenzia del Farmaco Cinese visita il sito di produzione Lilly in Italia.

Tecnologia, design, innovazione:

quando l’Italia fa da modello

6 Settembre 2016 – Oggi una delegazione di sei rappresentanti dell’Agenzia Cinese del Farmaco è in visita allo stabilimento Eli Lilly Italia a Sesto Fiorentino per vedere dal vivo come opererà il primo sito di produzione di insulina Lilly in Cina, realizzato da un team italiano replicando la tecnologia presente nel del sito tricolore Lilly.
Questa visita delle autorità cinesi- commenta Olivia Bacco, Direttore del polo industriale fiorentino- ci riempie di orgoglio poichè è il risultato di un grande lavoro del team italiano che, dopo aver progettato e costruito a Sesto Fiorentino uno dei più innovativi stabilimenti per la produzione di farmaci biotecnologici in Italia e in Europa, oggi contribuisce alla realizzazione di un sito gemello in Cina, attualmente in fase di testing e convalide.”

Lilly Italia
L’attività dell’affiliata italiana è iniziata 57 anni fa, la sede italiana si trova a Sesto Fiorentino (Firenze). Attualmente Lilly Italia copre una superficie di 46.000 mq, impiega circa 1.100 dipendenti e ha ottenuto un costante incremento dei suoi risultati scientifici, produttivi e finanziari, con un fatturato nel 2015 di 749 milioni di euro di cui 14 milioni investiti in ricerca e sviluppo. Nell’area di Sesto Fiorentino è stato realizzato uno dei più innovativi stabilimenti per la produzione di farmaci da biotecnologia in Italia, de-stinato alla produzione di insulina da DNA ricombinante per i Paesi europei ed extraeuropei.
Nel 2015, per il quinto anno consecutivo, Lilly Italia ha ottenuto il prestigioso riconoscimento del “Great Place To Work” Institute, collocandosi come migliore azienda farmaceutica italiana in cui lavorare.

Il sito di produzione nell’area di Sesto Fiorentino
Lo stabilimento per la produzione di analoghi dell’insulina umana da DNA ricombinante e dispositivi di somministrazione è stato inaugurato il 25 settembre del 2009, con un investimento totale di 465 milioni di euro in 11 anni.
Nel sito manifatturiero lavorano 600 dipendenti, che alla luce dello sviluppo industriale diventeranno 700 entro il 2017.
Oggi lo stabilimento può produrre fino a 240 milioni di cartucce di insulina, 45 milioni di penne pre-riempite di insulina e 19 milioni di autoiniettori di dulaglutide. Esporta il 98% in paesi europei e extra-europei e copre il 50% dell’attuale copertura del fabbisogno globale di insulina Lilly.

Per maggiori informazioni:

Eli Lilly Italia S.p.a.
Sara Amori
 Tel: 055 4257196 – 335.5951632

 

Area Stampa