Psoriasi

La psoriasi è una patologia infiammatoria cronica sistemica, geneticamente determinata che colpisce principalmente la cute. La psoriasi è caratterizzata da una crescita eccessiva e da una differenziazione anomala dei cheratinociti (cellule cutanee), che danno origine a chiazze ispessite, arrossate e desquamanti, chiamate placche. Sebbene la fisiopatologia della psoriasi non sia completamente nota, le ricerche hanno dimostrato che la malattia è dovuta a una disregolazione di diversi meccanismi immunologici che determinano un’accelerazione eccessiva del turnover delle cellule cutanee.1

Esistono vari tipi di psoriasi, ognuno contraddistinto da caratteristiche specifiche. Il decorso tipico della malattia è caratterizzato dall'alternanza di riacutizzazioni e remissioni. Chi soffre della patologia, nella maggior parte dei casi presenta un solo tipo di psoriasi in un dato momento; tuttavia, dopo la remissione, non è raro che un fattore scatenante determini l’insorgenza di un’altra variante della malattia. 1,2

La psoriasi a placche è il tipo più comune di psoriasi e interessa l’80-90% dei pazienti colpiti dalla patologia1. Le placche appaiono in forma di chiazze cutanee arrossate, in rilievo ed ispessite, coperte da squame bianco-argentee. Le placche possono avere dimensioni variabili, con un diametro da uno a diversi centimetri e possono limitarsi a poche chiazze o ricoprire ampie sezioni del corpo. Le placche, spesso associate a prurito o bruciore, hanno forma tonda o ovale e possono presentarsi su regioni del corpo come cuoio capelluto, arti (in particolare sulle superfici estensorie, come gomiti e ginocchia), tronco e natiche.1,2

La prevalenza della psoriasi è pari a circa il 2% della popolazione e fino a 125 milioni di persone sono colpite dalla malattia in tutto il mondo1,8. I tassi di prevalenza presentano ampia variabilità geografica a livello mondiale e ciò riflette i complessi fattori genetici e ambientali che danno origine alla malattia. La psoriasi è una delle patologie dermatologiche più comuni e diffuse, dove la sua prevalenza in Italia è stimata tra il 2,9% e il 3,1%.3,4


La psoriasi può insorgere a qualsiasi età, sebbene si manifesti spesso tra i 15 e i 35 anni2. I ricercatori hanno notato una generale distribuzione bimodale in relazione all’età di esordio. Si ritiene che questa distribuzione rappresenti due presentazioni cliniche della patologia:la psoriasi di tipo I, o a esordio precoce, che si presenta in individui di età inferiore ai 40 anni, e la psoriasi di tipo II, o a esordio tardivo, che si presenta nei soggetti di età superiore ai 40 anni.
Oltre il 75% dei casi è di tipo I.5

Il peso della psoriasi va al di là delle manifestazioni fisiche riportate dai pazienti affetti. La psoriasi può influenzare profondamente tutti gli aspetti della qualità di vita di una persona, con implicazioni fisiche, psicologiche, sociali, sessuali e professionali. Alcuni studi hanno dimostrato che, indipendentemente dalla gravità della psoriasi, quasi il 60% dei pazienti  affetti ritiene che la patologia abbia un effetto rilevante sulla propria qualità di vita.6,7

 

PER SAPERNE DI PIÙ

 

Referenze:

1. Menter A, Gottlieb A, Feldman SR, et al. Guidelines of care for the management of psoriasis and psoriatic arthritis. J Am Acad Dermatol. 2008;58(5):826-850.
2. Types of psoriasis. Sito web National Psoriasis Foundation. https://www.psoriasis.org/about-psoriasis#type. 29 gennaio 2015.
3. Parisi R, Symmons DPM, Griffiths CEM, et al. Global epidemiology of psoriasis: a systematic review of incidence and prevalence. J Invest Dermatol. 2013;133:377-385.
4. Saraceno R, Mannheimer R, Chimenti S. Regional distribution of psoriasis in Italy. Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology: JEADV. 2008;22(3):324-329.
5. Theodorakopoulou E, Yiu ZZ, Bundy C et al. Early- and late-onset psoriasis: a cross-sectional clinical and immunocytochemical investigation. Br J Dermatol. 2016 Nov;175(5):1038-1044
6. Armstrong AW et al PLoS One. 2012 ; 7(12):e52935
7. Kimball AB, Jacobson C, Weiss S, et al. The psychosocial burden of psoriasis. Am J Clin Dermatol. 2005;6 (6):383-392.
8. http://www.worldpsoriasisday.com/web/page.aspx?sid=8538