Lilly in Europa

Lilly ha sempre avuto una forte presenza in Europa fin dal 1934,  anno nel quale venne fondata in UK la prima filiale fuori dagli Stati Uniti:

  • Negli ultimi 10 anni Lilly ha raddoppiato gli investimenti annuali in Ricerca e Sviluppo, arrivando a superare i 450 milioni di euro, e oggi in Europa circa  9000 sono impiegate nella ricerca
  • Abbiamo due principali centri di ricerca in Europa, in UK e in Spagna, oltre ad un ampia rete di poli di produzione
  • Svolgiamo circa un terzo dei nostri studi clinici in Europa, con un investimento complessivo di circa 125 milioni di dollari all’anno.
  • I nostri poli produttivi europei sono importanti esportatori verso le altre aree del mondo: il nostro sito Spagnolo ad esempio esporta in più di 120 paesi nel mondo, e il 92% della produzione dell’impianto di Fegersheim (Francia) è esportata a più di 100 paesi in 5 continenti.
  • Nei laboratori di ricerca inglesi,  che rappresentano un centro di eccellenza nell’ambito delle neuroscienze,  sono avvenute molte scoperte pioneristiche. Il centro impiega attualmente oltre  600 persone,  di oltre 45 nazionalità diverse,  che lavorano su oltre 30 diverse discipline.
  • Lilly supporta the Innovative Medicine Initiative (IMI), la più ampia partnership pubblico-privata per la ricerca nelle scienze della vita. Partecipa attivamente a 19 progetti per diabete, neuroscienze e oncologia, investendo circa 20 milioni di euro.
>