100 Anni di Insulina

Nel 2021 si celebra il Centenario della scoperta dell’insulina – il primo trattamento salvavita per il diabete. Prima della scoperta dell’insulina, le persone con diabete perdevano la vita in giovane età. Nel 1921, i ricercatori dell’Università di Toronto fecero una scoperta scientifica senza pari che trasformò il trattamento del diabete per sempre: la scoperta dell’insulina per il trattamento degli esseri umani.

Unisciti a noi nel celebrare 100 Anni di insulina

Nel 2021 ricorre il Centenario di questa incredibile scoperta e Lilly, la prima società che ha commercializzato l’insulina nel 1923, celebra questa pietra miliare riconoscendo l’impegno dei ricercatori, dei gruppi a supporto delle persone con diabete.

Nurses at the University of Toronto, 1920s

Infermiere presso l'Università di Toronto, anni '20

Conosciamo Leonard Thompson

Per commemorare questa pietra miliare, ci siamo ispirati e abbiamo voluto ricordare la vita di Leonard Thompson, la prima persona con diabete a cui fu somministrata l’insulina nel 1922, all’età di 14 anni.

leonard-thompson-lilly-archive.jpg

Leonard Thompson, la prima persona che ricevette l’insulina

Da allora, ci sono stati molti progressi nello sviluppo dell’insulina e altri arriveranno. Ne siamo orgogliosi e vogliamo onorare in quest’anno particolare il coraggio di Leonard e quello di milioni di persone le cui vite cambiarono per sempre grazie all’insulina.

Desideriamo celebrare molte storie di coraggio

James Collip

James Collip, che purificò l’insulina per il trattamento del diabete

Leonard Award – Celebrando 100 Anni di innovazione nel trattamento del diabete 

Leonard

Il Premio

Il 2021 è il Centenario della scoperta dell’insulina e Lilly celebra questa pietra miliare, riconoscendo i diversi protagonisti che si sono dedicati al miglioramento della gestione del diabete. Il Leonard Award, ispirato a Leonard Thompson, la prima persona con il diabete ad aver ricevuto il trattamento con insulina, premierà, con un contributo di 20.000 $, cinque organizzazioni no-profit per progetti o innovazioni che hanno lo scopo di migliorare la gestione del diabete o di sostenere la comunità di persone con diabete.

Chi potrà partecipare?

Il Leonard Award è aperto ai partecipanti eleggibili per le seguenti categorie: 

  • Adolescenti/ragazzi: ragazzi nella fascia d’età 18-25 anni che convivono con il diabete o che hanno un legame personale con una persona con diabete

  • Associati/professionisti di gruppi a supporto dei pazienti: chi sostiene attivamente le persone con diabete, attraverso i propri canali personali o con un’organizzazione strutturata

  • Diabetologi/medici di medicina generale: professionisti sanitari in diabetologia o che operano come medici di medicina generale con persone con diabete

  • Educatori/infermieri: educatori e/o infermieri specializzati nella gestione delle persone con diabete

  • Ricercatori:  ricercatori e professionisti dedicati allo studio nell’area del diabete (terapie, tecnologie o altro)

Un vincitore sarà scelto per ciascuna delle cinque categorie di partecipazione da una giuria composta da stimati leader, a livello mondiale, nella cura del diabete. Lilly darà 20.000 dollari a Life for a Child come riconoscimento per ogni vincitore (100.000 dollari in totale).

Come nominare qualcuno o sottomettere una candidatura

Da ora fino al 31 agosto 2021, è possibile inviare una candidatura o nominare qualcuno che conosci e che fa la differenza nella comunità del diabete.
Anche le persone nominate devono completare e presentare un’iscrizione, in quanto la nomina non si qualifica come candidatura al premio. Per sottomettere una candidatura non è necessario essere stati precedentemente nominati da terzi. Leggi
Termini e condizioni di partecipazione.

Leonard Award Nomination

Leonard Award Submission

Il nostro impegno nel progresso e nell’accesso dell’Insulina 

Offrire soluzioni che migliorino la vita delle persone con diabete è una delle nostre priorità da un secolo

Due anni dopo che Frederick Banting e Charles Best avevano scoperto l’insulina per il trattamento degli esseri umani, Lilly produsse e portò nel mercato la prima insulina commercialmente disponibile: Iletin.

La produzione in larga scala dell’insulina comportò numerose sfide, ma Lilly continuò a perseverare nel proprio impegno per fornire soluzioni alle persone con diabete.

frederick-banting-charles-best.png

Frederick Banting e Charles Best, che scoprirono insieme l’insulina

La prevalenza del diabete è aumentata nell’ultima decade e, per questo motivo, è cresciuto anche il nostro impegno di trovare soluzioni innovative – dalle medicine e tecnologie, a specifici programmi e molto altro.

Oggi, le persone con diabete possono aver accesso ad oltre 150 programmi Lilly a supporto dei pazienti in 51 Paesi, raggiungendo circa due milioni di persone ogni anno. Lavoriamo per assicurare l’accesso al trattamento a chiunque appartenga alla comunità del diabete nel mondo.

map-lillybrandbook.png

Il Futuro dell’insulina

Sono ancora necessarie soluzioni migliori per le milioni di persone che vivono con il diabete, e noi ci impegniamo a trovarle.

Grandi passi in avanti sono stati fatti nella lotta al diabete attraverso i miglioramenti delle insuline disponibili. Questo ha un impatto positivo sulla vita delle persone con diabete, ma la somministrazione dell’insulina resta un momento particolare e con diverse variabili che potrebbero impattare l’efficacia del farmaco (ad esempio: potrebbe accadere una somministrazione incompleta della dose di insulina).

graphs-lillybrandbook__3_.png

La maggior parte delle persone con diabete non sta raggiungendo gli obiettivi di controllo prefissi, nonostante le nuove medicine e i progressi della tecnologia nella gestione del diabete. Infatti, soltanto il 17% dei giovani e il 21% degli adulti che convivono con il diabete raggiungono i target di HbA1c stabiliti (emoglobina glicosilata: il test dell’emoglobina glicata permette di determinare la qualità media del controllo della glicemia nei 2-3 mesi precedenti al test e, in tal modo, di valutare l’efficacia della terapia in atto) e i livelli nei giovani stanno peggiorando nel tempo.

Guardando al futuro, continueremo la ricerca per migliorare gli attuali trattamenti e la loro somministrazione e quindi cercare di alleviare il peso associato alla gestione di questa malattia.

Stiamo lavorando per fornire entro il 2030 soluzioni innovative che possano trasformare il trattamento di decine di milioni di persone che convivono con il diabete, inclusi coloro che hanno anche malattie cardiovascolari o renali.

PP-MG-IT-0217